TUNNEL TUNNEL
Paolo Ruffilli trans. Boris Peter
È all'improvviso,
dentro il tunnel
che non finisce mai,
nell'aria morta
che pizzica alla gola.
Tutte le volte
che ci sono già passato.
Eppure, no, non vale
che lo ricordi,
lo anticipi una sola.
Picchio nel muro
e l mi rendo conto,
dentro il percorso
cieco e uguale
specchio di me
a una mia spoglia,
di ciò che è stato
di come, in fondo
e contro ogni mia voglia,
io sia cambiato.
And all at once
deep in the tunnel
that goes on and on,
in the dead air
that tickles your throat.
All those journeys
that have led me here before.
And yet, no, its no use
remembering, looking
forward to another one.
I knock on the wall
and thus become aware,
during the dry
and selfsame passage
of my reflection
of a ghost of myself
of what is left
as if, deep down
and against my very will,
I had been transformed.

Copyright: Paolo Ruffilli © 2006, trans. copyright Boris Peter © 2006


next
index
translator's next