IN MORTE DEL PETRARCA ON THE DEATH OF PETRARCH
Giovanni Boccaccio tr. A.S.Kline
Or sei salito, caro signor mio,
nel regno, al quale ancor salire aspetta
ogn'anima da Dio a quell'eletta,
nel suo partir di questo mondo rio;
or se' colà, dove spesso il desio
ti tirò già per veder Lauretta,
or sei dove la mia bella Fiammetta
siede con lei nel cospetto di Dio.

Or con Sennuccio e con Cino e con Dante
vivi, sicuro d'eterno riposo,
mirando cose da noi non intese.
Deh, s'a grado ti fui nel mondo errante,
tirami drieto a te, dove gioioso
veggia colei che pria d'amor m'accese.
Now, my dear lord, you are gone
To the region that all souls aspire
To, those whom God has so elected,
On parting from this evil world:
Now you exist where your desire
Once drew you on to see your Laura,
Now you are where my sweet Fiammetta
Sits there, in Godís sight, beside her.

Now with Sennuccio, Cino, Dante
Secure in eternal peace, you live,
Seeing things here not understood.
Oh, if in this idle world I pleased you,
Draw me with you, to where, in joy,
Iíd see her who first fired me with love.


Trans. Copyright: A.S.Kline 2004


next
index
translator's next